Logo DarkRoom Magazine
Darkroom List menu Room101 Room102 Room103 Room104 Room105 Room106 Room107 Room108 Room109 Reception
SYNTHPOP, FUTURE-POP, TRIP-HOP, CHILLOUT E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ACCESSIBILE E MELODICA
HARSH-ELECTRO, EBM, ELECTRO-INDUSTRIAL, IDM E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ABRASIVA E DISTORTA
DARKWAVE, GOTHIC, DEATHROCK, POST-PUNK E AFFINI
INDUSTRIAL, AMBIENT, POWER ELECTRONICS E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ NERE ED OPPRIMENTI
NEOFOLK, NEOCLASSICAL, MEDIEVAL, ETHEREAL E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DELICATE E TRADIZIONALI
TUTTO IL METAL PIÙ GOTICO ED ALTERNATIVO CHE PUÒ INTERESSARE ANCHE IL PUBBLICO 'DARK'
TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DIFFICILI DA CLASSIFICARE O MENO RICONDUCIBILI ALLA MUSICA OSCURA
LA STANZA CHE DEDICA LA DOVUTA ATTENZIONE ALLE REALTÀ NOSTRANE, AFFERMATE E/O EMERGENTI
LA STANZA CHE DEDICA SPAZIO ALLE BAND ANCORA SENZA CONTRATTO DISCOGRAFICO

Mailing-List:

Aggiornamenti su pubblicazioni e attività della rivista


 

Cerca nel sito



Room 108

Pagina precedente 
<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>  
Recensione
31-01-2019 : ZERO23
ZERO23
Molto interessante questa quarta release del catalogo Kaczynski Editions, label toscana relativamente nuova ed incentrata su produzioni avanguardistiche e sperimentali. "Songs From The Eternal Dump" è il secondo lavoro del trio zero23 composto da Giuseppe Fantini alle chitarre, Niet F-n ai field recordings ed elettronica - entrambi co-fondatori dell'etichetta - e Macarena Montesinos al violoncello, concepito come colonna sonora per un'emblematica "eterna discarica" che sta all'ascoltatore collocare su di un mero piano materiale od un più alto livello emotivo-spirituale. Il suono zero23 è in toto frutto....
 
Recensione
18-01-2019 : CALLE DELLA MORTE/TOURDEFORCE
CALLE DELLA MORTE/TOURDEFORCE
Nel settembre del 2017 l'act veneziano tornava a farsi sentire con nuovo materiale in studio dopo dieci anni dal 7" "Bambolina", segnatamente con un altro 7" intitolato "Fragile", rilasciato in 200 copie in vinile rosso. Tredici mesi dopo, sempre sotto l'egida della SPQR, i tre pezzi di "Fragile" vengono ripresi in altrettanti remix firmati dai lombardi TourdeForce in questo CDr ad hoc limitato a sole 100 unità, che include anche un quarto remix a cura dell'altro progetto nostrano Cosmo Cocktail. Un atto collaborativo tutto italiano che proietta - grazie alle sapienti mani di Christian Ryder,....
 
Recensione
05-01-2019 : DATE AT MIDNIGHT
DATE AT MIDNIGHT
L'album "Songs To Fall And Forget", pubblicato nel 2016 a cinque anni dall'esordio sulla lunga distanza "No Love", era stato un vero e proprio punto di svolta per la band capitolina, che aveva cambiato passo mostrando un carisma tutto nuovo ed una tangibile sicurezza dei propri mezzi. In attesa di un terzo full-length che confermi ed ampli la crescita strutturale del quartetto, i Nostri interrompono un silenzio di oltre due anni con questo nuovo EP, edito dalla Manic Depression in un lussuoso digipack a sei pannelli. Soli 23 minuti, ma ricchi di contenuti che offrono una panoramica piuttosto completa sul suono attuale dei....
 
Recensione
05-01-2019 : PROJECT-TO
PROJECT-TO
Dopo aver rivendicato la propria appartenenza al lato oscuro della musica col secondo album "Black Revised", rilasciato in formato LP un anno fa, il progetto creato nel 2015 dal compositore Riccardo Mazza (docente presso la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo, nonché produttore e titolare degli Experimental Studios di Torino) e completato dalla fotografa/videomaker Laura Pol torna con la terza fatica sulla lunga distanza. Il nuovo album del collettivo torinese, racchiuso in un elegante digipack a sei pannelli (e disponibile anche in formato LP), è dedicato all'antico componimento poetico giapponese....
 
Recensione
07-12-2018 : ATARAXIA
ATARAXIA
Due anni dopo l'eccelso "Deep Blue Firmament", i Cavalieri Erranti dell'Emilia rinsaldano il loro legame con la Sleaszy Rider rilasciando - in un bellissimo digipack completo di ampio booklet - "Synchronicity Embraced", secondo album per l'etichetta greca ed ennesima fatica di una carriera ultratrentennale che li ha visti superare ampiamente i venti lavori in studio. Numeri importanti che, nel caso dello storico act italiano, hanno coinciso con un tasso qualitativo sempre altissimo, senza mai alcun reale passaggio a vuoto. Ed è proprio pensando a tali numeri che si rimane colpiti nel profondo da un lavoro come....
 
Recensione
07-12-2018 : ZOLOFT EVRA
ZOLOFT EVRA
Un emblematico tavolo per autopsie campeggia sulla copertina dell'elegante digipack a sei pannelli che racchiude il terzo album di Zoloft Evra, act internazionale nato nel 2014 per volontà di Adriano Vincenti (Macelleria Mobile Di Mezzanotte, Senketsu No Night Club, Cronaca Nera) e composto da gente d'esperienza proveniente da progetti come Der Noir, Apolokia etc., allargatosi a quartetto sul finire del 2016 con l'ingresso in formazione dell'americano Cory Rowell (Demonologists). Nel loro primo lavoro come quartetto, a poco meno di un anno e mezzo dal più dronico EP su cassetta "Hypoxyphilia", i Nostri recuperano ed....
 
Recensione
07-12-2018 : GINEVRA
GINEVRA
Dopo una manciata di tracce digitali rilasciate tra il 2014 ed il 2016 e più in linea con sonorità darkwave e post-punk, il duo torinese composto da Loris Brunello e Lorenzo Albera è infine giunto lo scorso maggio al debutto sulla lunga distanza, patrocinato dalla giovanissima etichetta Triple Void (anch'essa con base a Torino). Confezionato in un elegante ed essenziale digipack in edizione limitata a 300 esemplari, l'album amplia in maniera rimarchevole il discorso iniziato con le suddette tracce, mantenendo sì il focus puntato su di una darkwave a tinte elettroniche e 'cold', ma facendo anche tesoro sia di certe....
 
Recensione
07-12-2018 : SENKETSU NO NIGHT CLUB
SENKETSU NO NIGHT CLUB
Sono bastati poco più di sei mesi al progetto nato dalla comunione d'intenti fra Adriano Vincenti (Macelleria Mobile Di Mezzanotte, Cronaca Nera) e Giovanni Leonardi (Siegfried, Carnera, Divisione Sehnsucht) per replicare al debut eponimo, stavolta nel formato CD in un'edizione di 300 copie digipack a cura del tandem italo-russo fra la Toten Schwan e la Dark Jazz Records (divisione della Aquarellist). Come recitano le note ufficiali, se il debut era "stordente e sensuale come nelle migliori rappresentazioni del binomio sesso-morte", per contro il nuovo capitolo "rappresenta lo spleen notturno e malinconico, l'erotismo....
 
Recensione
14-11-2018 : SHE SPREAD SORROW
SHE SPREAD SORROW
Dopo una prima edizione in vinile limitata a 300 esemplari e datata maggio 2017, da tempo ormai sold out, finalmente la Cold Spring appronta la stampa nel formato CD - nella mirabile confezione digipack a sei pannelli - del secondo album di She Spread Sorrow, solo-project di quell'Alice Kundalini già nota alle cronache industrial e noise per la sua militanza in act quali Deviated Sister TV e Dead Perfection. Sebbene il terzo full-length "Midori" sia già fuori da un po' (e ci auguriamo di recuperarlo presto in sede di recensione), è con piacere che torniamo su di un'opera che, per tiratura e formato, ha....
 
Recensione
14-11-2018 : ALBERTO NEMO
ALBERTO NEMO
Trascorsi circa sette mesi dal precedente "6x0", l'artista veneziano torna anche stavolta con un EP a sei tracce (il terzo in totale), nella fattispecie confezionato in un bel digipack di formato A5. Coi precedenti lavori abbiamo imparato a conoscere e ad apprezzare l'indole poetica che anima il suono neoclassico/ambientale di Alberto, il quale con la nuova fatica spinge verso l'Assoluto la propria emozionante scrittura, sulle ali di un minimalismo che enfatizza al meglio il profondo intimismo di suoni e voci. È "Ancora", brano vincitore dell'edizione 2018 di "Musicultura", ad aprire l'opera col suo....
 
Pagina precedente 
<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>