Logo DarkRoom Magazine
Darkroom List menu Room101 Room102 Room103 Room104 Room105 Room106 Room107 Room108 Room109 Reception
SYNTHPOP, FUTURE-POP, TRIP-HOP, CHILLOUT E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ACCESSIBILE E MELODICA
HARSH-ELECTRO, EBM, ELECTRO-INDUSTRIAL, IDM E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ABRASIVA E DISTORTA
DARKWAVE, GOTHIC, DEATHROCK, POST-PUNK E AFFINI
INDUSTRIAL, AMBIENT, POWER ELECTRONICS E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ NERE ED OPPRIMENTI
NEOFOLK, NEOCLASSICAL, MEDIEVAL, ETHEREAL E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DELICATE E TRADIZIONALI
TUTTO IL METAL PIÙ GOTICO ED ALTERNATIVO CHE PUÒ INTERESSARE ANCHE IL PUBBLICO 'DARK'
TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DIFFICILI DA CLASSIFICARE O MENO RICONDUCIBILI ALLA MUSICA OSCURA
LA STANZA CHE DEDICA LA DOVUTA ATTENZIONE ALLE REALTÀ NOSTRANE, AFFERMATE E/O EMERGENTI
LA STANZA CHE DEDICA SPAZIO ALLE BAND ANCORA SENZA CONTRATTO DISCOGRAFICO

Mailing-List:

Aggiornamenti su pubblicazioni e attività della rivista


 

Cerca nel sito



Room 103

 
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>  
Recensione
07-07-2024 : MEKONG
MEKONG
Da Cracovia, in Polonia, Renato Alves torna col secondo album del suo solo-project Mekong a tre anni di distanza dal full-length d'esordio "End Of The World", anche stavolta sotto l'egida della francese Icy Cold Records, che pubblica l'opera sia nel bel digipack a sei pannelli che in formato LP. Laddove il debut puntava su un post-punk diretto, energico e d'impatto, questa seconda fatica predilige invece un taglio sempre decisamente minimale, ma più intimo, istrionico e variegato nelle soluzioni, e dopo aver scaldato i motori con la ritmata doppietta "Hunger Strike"/"Going Numb", Renato dà il....
 
Recensione
15-06-2024 : CATASTROPHE BALLET
CATASTROPHE BALLET
Uscito sul finire del 2022 nelle 100 copie dell'essenziale digipack, "The Malberg Tapes" accorpa le prime testimonianze audio della band tedesca formata da Eric Burton (voce) e Manfred Thomaser (chitarra), dalla fondazione nel lontano 1987 al 1990, un anno prima di debuttare ufficialmente col mini-album "Monologues Of The Past And The Future" per la Etage Records. Sin dagli esordi l'idea era quella di cimentarsi principalmente col dark rock, pur fra sottocutanee inflessioni post-punk, ed in quella direzione si muovono infatti pressoché tutte le dieci tracce incluse nel dischetto, così suddivise: cinque dalle....
 
Recensione
19-05-2024 : WHITE STAINS
WHITE STAINS
Dopo aver rilasciato in CD lo scorso anno "Singleminded Dualisms", uscito solo in digitale nel 2019 e comprendente pezzi da vinili sparsi risalenti al periodo 1987-1989, la polacca Zoharum torna a riproporre materiale degli svedesi WS, ristampando stavolta il secondo album della band - originariamente datato 1991 - in un'edizione digipack a sei pannelli, per l'occasione rimasterizzato e corredato di materiale bonus. Col lavoro qui riproposto, la compagine guidata dal frontman Carl Abrahamsson apriva il proprio sound a nuove vie, mettendo in minoranza quelle song più rockeggianti e formali per lasciare che le restanti si....
 
Recensione
06-03-2024 : GITANE DEMONE & PAUL ROESSLER
GITANE DEMONE & PAUL ROESSLER
La veterana Dark Vinyl Records, con sede a Gräfenberg, comune nel Baden-Württemberg in Germania, è protagonista del ritorno sulle scene in veste decisamente ufficiale ed esclusiva nel progetto, di due baluardi della musica post/punk e goth che rispondono ai nomi di nientemeno che Gitane Demone, maestra del goth-punk a stelle e strisce - che non necessita introduzione alcuna, aldilà della sua fondamentale presenza nei Christian Death o in qualsiasi altro progetto collaborativo e solista -, e di un altro grande conterraneo, relativamente coscritto, della medesima prominenza nella stessa scena agli albori come Paul....
 
Recensione
06-03-2024 : THE QUINSY
THE QUINSY
Prima di dover mettere forzatamente in pausa la nostra collaborazione con la ScentAir, eravamo riusciti ad occuparci del singolo ("La Vide") che anticipava questo ottavo full-length della band russa capitanata da Vladimir Tkebuchava, ed ora possiamo finalmente sondare l'intero album, edito nei 100 esemplari del formato digisleeve. Quella dei TQ è una discografia che, a dispetto di una genesi del progetto risalente al 2001, parte ufficialmente solo nel 2012 e si rivela costellata di autoproduzioni digitali (fra cui molti singoli o EP, oltre ad altri quattro album dopo quello in esame, datato fine 2021), con l'unica eccezione....
 
Recensione
10-02-2024 : IKON
IKON
Tornano ad incrociarsi le strade degli australiani Ikon e della tedesca Dark Vinyl, etichetta che già più volte in passato si è occupata di ristampare vecchio materiale della storica band capitanata da Chris McCarter. Stavolta la ristampa è doppia, e coinvolge due titoli di metà carriera del trio: l'EP "Psychic Vampire" del 2004 e l'album "Destroying The World To Save It" dell'anno seguente, strettamente legati dal fatto che la title-track del primo fosse sostanzialmente il singolo che sarebbe poi comparso anche sul full-length. Un'operazione fatta come si conviene, con entrambi i lavori....
 
Recensione
22-01-2024 : JAPAN REVIEW
JAPAN REVIEW
Dopo il promettente debutto "Kvetch Sounds" nel 2021, dove si era già data una brillante prova ricca d'innovazione e originalità nel costruire quel suono electro-pop/alternative così eterogeneo e contemporaneo, torna il duo scozzese Japan Review - Genna Foden e Adam O'Sullivan, i due preparatissimi componenti - con un seguito degno di notevole maturazione, coadiuvato anche dal lavoro della berlinese Blackjack Illuminist, professionale etichetta in grado di dar voce e supportare realtà così varie e forse troppo insolite per il mercato mainstream, ma comunque dalla notevole e spiccata ispirazione,....
 
Recensione
17-12-2023 : SEEKERS ARE LOVERS
SEEKERS ARE LOVERS
L'instancabile Echozone gioca nuovamente in casa e presenta al pubblico questi Seekers Are Lovers, duo altrettanto tedesco, molto ispirato, erudito (il neoclassicismo decadentista delle liriche è ben palese) e ben rappresentativo del revival goth-rock contemporaneo, oggi in qualche modo aggiornato nella nuova, quanto però esaustiva, definizione coldwave; praticamente un rock/dark più o meno duro, condito con notevoli e modernissimi sintetismi electro. Nulla di nuovo sotto il sole, anche solo per lo stesso catalogo della Echozone, ma i SAL vantano una notevole esperienza, in grado di far emergere con un po' più di....
 
Recensione
30-11-2023 : FEU FOLLET
FEU FOLLET
Con la consueta puntualità, il francese Alban Blaising timbra il cartellino anche quest'anno col quinto album del suo progetto Feu Follet, come sempre sotto l'egida della tedesca Blackjack Illuminist, che stampa l'opera nelle tipiche confezioni artigianali in CDr digifile e nei 15 esemplari in audiocassetta. Alban ha scelto di proseguire sulla strada aperta col precedente "IV", dando ancor più spazio alla chitarra all'interno di un sound sempre meno debitore verso quella synthwave prima prominente, e viceversa sempre più elettrico nelle sue rockeggianti derive new wave. Anche stavolta è un piccolo gruppo....
 
Recensione
09-09-2023 : VLIMMER
VLIMMER
Come ben sappiamo, avendo avuto il privilegio di seguire l'intera carriera di Vlimmer, il tedesco Alexander Leonard Donat non è uno che ama stare con le mani in mano, ed a ribadirlo c'è anche il suo encomiabile lavoro con l'etichetta Blackjack Illuminist e con gli svariati altri progetti musicali che lo coinvolgono. "Menschenleere", secondo album dell'act berlinese, usciva solo lo scorso novembre, ed ecco che ritroviamo già il talentuoso, poliedrico e versatile artista berlinese con un nuovo full-length, rilasciato in versione standard nel CD digisleeve con set di inserti artistici completi dei testi,....
 
 
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>