Logo DarkRoom Magazine
Darkroom List menu Room101 Room102 Room103 Room104 Room105 Room106 Room107 Room108 Room109 Reception
SYNTHPOP, FUTURE-POP, TRIP-HOP, CHILLOUT E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ACCESSIBILE E MELODICA
HARSH-ELECTRO, EBM, ELECTRO-INDUSTRIAL, IDM E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ABRASIVA E DISTORTA
DARKWAVE, GOTHIC, DEATHROCK, POST-PUNK E AFFINI
INDUSTRIAL, AMBIENT, POWER ELECTRONICS E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ NERE ED OPPRIMENTI
NEOFOLK, NEOCLASSICAL, MEDIEVAL, ETHEREAL E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DELICATE E TRADIZIONALI
TUTTO IL METAL PIÙ GOTICO ED ALTERNATIVO CHE PUÒ INTERESSARE ANCHE IL PUBBLICO 'DARK'
TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DIFFICILI DA CLASSIFICARE O MENO RICONDUCIBILI ALLA MUSICA OSCURA
LA STANZA CHE DEDICA LA DOVUTA ATTENZIONE ALLE REALTÀ NOSTRANE, AFFERMATE E/O EMERGENTI
LA STANZA CHE DEDICA SPAZIO ALLE BAND ANCORA SENZA CONTRATTO DISCOGRAFICO

Mailing-List:

Aggiornamenti su pubblicazioni e attività della rivista


 

Cerca nel sito



Room 101

 
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>  
Recensione
09-12-2019 : ALEX BRAUN
ALEX BRAUN
Alex Braun, membro fondatore e voce dei ben noti !distain, si era concesso una parentesi solista con l'EP "Eiskalt" una quindicina di mesi or sono, e vederlo tornare con una nuova release lascia intendere come l'uscita dello scorso anno non fosse una cosa estemporanea, nonostante si trattasse di sole cover. Perché è questo ciò che il musicista tedesco fa nelle sue pubblicazioni soliste: riprendere in forma synthpop quei brani altrui più o meno celebri che sono stati importanti per la sua formazione artistica, o che comunque ha gradito particolarmente. La title-track, singolo del 2006 degli indie-rockers....
 
Recensione
27-11-2019 : MONOSAPIEN
MONOSAPIEN
Dopo tre singoli digitali, il duo tedesco formato da Tom Niebuhr (voce e composizione) e da Thomas Gantzckow (tastiere) giunge finalmente al sospirato album d'esordio, patrocinato dalla sempre molto attiva Echozone. Quello dei MonoSapien è una sorta di synthpop a tinte dark che non disdegna inflessioni (electro)goth, come la melodiosa opener "Herz Schreit" ed una "Kleiner Mann" guidata da una vocalità più gutturale dimostrano. È dopo il binomio iniziale che l'album entra nel vivo, sfoderando sia l'apprezzabile versatilità vocale di Tom che una migliore e più efficace costruzione....
 
Recensione
18-11-2019 : POS.:2
POS.:2
Tre anni dopo "Circuits" il duo tedesco fa ritorno con il suo terzo album, anticipato da un paio di singoli digitali ed atteso soprattutto per capire se l'auspicata svolta nel songwriting del progetto si sarebbe finalmente concretizzata. Anticipato da due singoli digitali (le ballabili "Gib Mir Noch Zeit" ed "Electropop", puntualmente riproposte in questa sede), l'album prosegue nel solco già tracciato coi due precedenti capitoli, tenendo fede ad una formula electropop che non muta nella sostanza. La suddetta svolta pare nuovamente rimandata a data da destinarsi, poiché Thorsten e Matthias non....
 
Recensione
05-11-2019 : LOEWENHERTZ
LOEWENHERTZ
C'era attesa per il terzo album dei tedeschi Loewenhertz, soprattutto dopo che il secondo full-length "Echtzeit", uscito due anni e mezzo fa, aveva mostrato un act in netta crescita e lasciato intravedere la possibilità di ulteriori miglioramenti. "Traumfaenger" conferma come tali impressioni fossero giuste, poiché Andreas Scherer ed Alexander Pfahler sono effettivamente riusciti ad alzare la fatidica asticella soprattutto a livello di scrittura, mai così fluida ed efficace in passato, come dimostra sin dalle prime battute un pezzo fresco e ben ritmato quale "Unter Wasser". Largamente....
 
Recensione
05-11-2019 : KASPER HATE
KASPER HATE
Quinto album in cinque anni per il duo di Amburgo, da sempre legato alla russa ScentAir Records e di ritorno a circa un anno e mezzo di distanza dal precedente "Why Live When You Can Rule". B. Persigla (voce, testi e musiche) e T. Kulicke (musiche) tornano sulle scene tenendo fede ad un solco tracciato negli anni, e quindi a quel synthpop - cui finanche il titolo fa riferimento - educato e dalle tinte vintage già apprezzato nei precedenti quattro full-length. Un progetto la cui esperienza si fa sentire, e che grazie ad essa sopperisce alla mancanza di forti caratterizzazioni, siano esse vocali o melodiche, riuscendo a....
 
Recensione
14-10-2019 : ARCTIC SUNRISE
ARCTIC SUNRISE
Giunti al terzo album a tre anni di distanza dal precedente "When Traces End", i tedeschi Arctic Sunrise confermano tutto ciò che di buono avevano espresso coi primi due capitoli, ribadendo il proprio status di prestigio nella scena synthpop europea. Torsten Verlinden (voce) e Steve Baltes (macchine) hanno saputo crearsi un proprio stile sin dal debut del 2015 "A Smarter Enemy", al punto di risultare ben distinguibili dalla concorrenza di settore, sia per l'inconfondibile approccio vocale del primo, sia per il sapiente uso di macchinari vintage del secondo, e per la nuova fatica hanno potuto contare anche sul....
 
Recensione
23-09-2019 : MEDIADATA
MEDIADATA
"Adore", prima release in formato fisico firmata da MediaData, usciva solamente lo scorso marzo, eppure il russo Denis Vasiliev è già pronto a replicare con "Adore Resurrect", nuovo full-length che, come il titolo stesso suggerisce, prosegue sulla strada concettuale del suo predecessore. Stavolta l'intelaiatura IDM cede il passo alle morigerate pulsioni downtempo, che conferiscono ai vari brani una maggiore linearità, come appare evidente sin dalla suadente opener "Uncontrolled" e come viene ribadito a più riprese nel corso dell'opera. Permane la propensione para-sinfonica di Vasiliev,....
 
Recensione
23-09-2019 : PROJEKT ICH
PROJEKT ICH
Arriva il momento del debutto ufficiale anche per il progetto del tedesco Ulf Müller, a seguito di un'attività che si protrae sin dal 2011 con tutta una serie di singoli ed EP rilasciati in digitale. Due anni fa il musicista bavarese ha sviluppato l'idea di un album tutto basato su collaborazioni esterne per quanto concerne le vocals (alla Schiller, per intenderci), e l'operazione ha preso forma proprio grazie al contributo delle voci prestate ai vari brani. Se a livello prettamente musicale siamo nell'orbita di un electropop melodico piuttosto leggero e privo di grossi sussulti, è sul piano vocale che l'album risulta....
 
Recensione
04-09-2019 : THEWALKINGICON
THEWALKINGICON
Il progetto russo Thewalkingicon nasce dalla comunione d'intenti fra la singer Sasha Rempel (Inspira) ed il musicista Dmitry Osipov (bassista d'estrazione rock/hardcore con esperienze in gruppi quali Crocodile TX, Fallen Angels Crew e Thaivox), e l'album in esame rappresenta il debutto ufficiale per il duo. In una formula che poggia con classe su di un'elettronica dai risvolti synthpop/dreampop di grande maturità, con un tocco vintage mai pretestuosamente retrò, l'asso nella manica è rappresentato dalla voce di Sasha, capace di modulare con stile il proprio canto e di approdare sempre a dei refrain ben congegnati,....
 
Intervista
13-08-2019 : CRYO
CRYO
Si è fatto attendere per oltre cinque lunghi anni, ma alla fine il ritorno discografico degli svedesi Cryo, "The Fall Of Man", non ha deluso le alte aspettative. La creatura di Martin Rudefelt, dopo aver forgiato sin dai primi anni 2000 la propria elettronica notturna e suadente dal retrogusto EBM, si era trasformata in un duo a tutti gli effetti con l'innesto - in occasione del precedente album "Retropia" - del veterano della scena electro Torny Gottberg (Project-X), anche titolare di quella eccellenza discografica che è la Progress Productions, vero e proprio faro del panorama electro svedese che, non a....
 
 
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>