Logo DarkRoom Magazine
Darkroom List menu Room101 Room102 Room103 Room104 Room105 Room106 Room107 Room108 Room109 Reception
SYNTHPOP, FUTURE-POP, TRIP-HOP, CHILLOUT E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ACCESSIBILE E MELODICA
HARSH-ELECTRO, EBM, ELECTRO-INDUSTRIAL, IDM E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ABRASIVA E DISTORTA
DARKWAVE, GOTHIC, DEATHROCK, POST-PUNK E AFFINI
INDUSTRIAL, AMBIENT, POWER ELECTRONICS E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ NERE ED OPPRIMENTI
NEOFOLK, NEOCLASSICAL, MEDIEVAL, ETHEREAL E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DELICATE E TRADIZIONALI
TUTTO IL METAL PIÙ GOTICO ED ALTERNATIVO CHE PUÒ INTERESSARE ANCHE IL PUBBLICO 'DARK'
TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DIFFICILI DA CLASSIFICARE O MENO RICONDUCIBILI ALLA MUSICA OSCURA
LA STANZA CHE DEDICA LA DOVUTA ATTENZIONE ALLE REALTÀ NOSTRANE, AFFERMATE E/O EMERGENTI
LA STANZA CHE DEDICA SPAZIO ALLE BAND ANCORA SENZA CONTRATTO DISCOGRAFICO

Mailing-List:

Aggiornamenti su pubblicazioni e attività della rivista


 

Cerca nel sito



Room 101

Pagina precedente 
<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>  
Recensione
18-04-2016 : MARTIN NONSTATIC
MARTIN NONSTATIC
Il progetto di Martin Van Rossum, olandese residente in Austria, si accasa alla corte dell'ottima Ultimae Records dopo due album nel formato fisico del CD usciti entrambi nel 2014 per altre etichette, cui si aggiunge un buon numero di release digitali negli ultimi cinque anni. Autore capace di variare toni ed umori all'interno di un proprio stile, Martin aveva colpito nel segno soprattutto con l'album "Inner Landscapes", più compatto e suadente rispetto a quel "Back On Earth" che lambiva finanche lidi etno/world, sempre nell'ambito di un'elettronica fortemente cinematica nei suoi risvolti. La nuova fatica, racchiusa....
 
Recensione
08-04-2016 : RED STORM
RED STORM
Introdotto lo scorso febbraio dal singolo "Famous", "Alert" è l'album d'esordio del nuovo progetto capitanato da Agnieszka Lesna, carismatica singer polacca che si è già fatta conoscere al pubblico per i suoi trascorsi nei Desdemona. Circondatasi di gente d'esperienza sia per l'ottima produzione (il veterano John Fryer ed Ivan Muñoz dei cileni Vigilante) che per l'esecuzione in studio (fra gli altri figurano DJ Bactee e l'italiano Dario Chiereghin della cult band Mortuary Drape), Agnieszka mette le sue comprovate capacità vocali al servizio di un lotto di canzoni dal taglio electro-rock....
 
Recensione
13-02-2016 : VV.AA.
VV.AA.
L'ottima label francese pubblica il primo capitolo di una serie di compilation concettualizzate dal musicista ceco Lubos Cvrk (la mente dietro al progetto Ambientium), incaricato della selezione dei progetti da coinvolgere - oltre che del mixaggio delle tracce, legate come in un unico grande flusso - onde riuscire a creare delle vere e proprie 'storie' per suoni e visioni. I generi proposti sono quelli cari all'etichetta, ossia IDM, downtempo e glitch, in una chiave che presta particolare attenzione a quell'ampia area sonora definita 'ambient electronica', fra assoluti esordienti (Mandrax e Synapsia) e progetti con una certa discografia alle....
 
Recensione
18-01-2016 : DELAYKLINIKEN
DELAYKLINIKEN
La sempre attentissima Progress aveva notato questo trio di Stoccolma già anni fa, e nel 2013 il singolo "Young" (radicalmente diverso nella tracklist rispetto alla versione digitale messa fuori l'anno precedente dalla netlabel Camomille Music) aveva sancito l'unione fra la band e l'etichetta, che finalmente culmina ora nell'atteso primo full-length. In giro da quasi un decennio, i tre svedesi hanno ben sfruttato i suddetti singoli - nessuno dei quali ripreso per l'album, come spesso invece accade in situazioni analoghe - per affinare il songwriting e trovare l'intesa ideale, giungendo ben preparati a quest'importante....
 
Recensione
20-12-2015 : NIHILTRONIX
NIHILTRONIX
Torna in grande spolvero Soldat Arnaud, dopo un lungo periodo di silenzio artistico. L'autore francese, noto soprattutto per il progetto I-C-K che aveva goduto di un discreto consenso ai tempi d'oro della Hua Ruck! di Albin Julius, è stato in realtà attivo anche con altri monicker meno noti tra cui va ricordato almeno Blasterkorps, duo messo a punto insieme al connazionale Geoffroy D. a.k.a. Dernière Volonté. NihilTronix (NT) ha alle spalle solo un 10" split datato 2009, sebbene il nome veniva già chiamato in causa nel titolo del vecchio singolo degli I-C-K "This Is Nihil Tronix". Non a caso....
 
Recensione
23-10-2015 : IN GOOD FAITH
IN GOOD FAITH
Sono parecchi i progetti d'area electro ad avere storie comprensive di lunghi periodi di pausa e di inattesi ritorni, ed i tedeschi In Good Faith non fanno eccezione, essendo nati nel '98 per poi sparire nel nulla e, dopo un lungo silenzio, ritornare solo nel 2009. Chi è rimasto in formazione sin dagli inizi è il cantante/bassista Kai Nemeth, che negli anni ha visto avvicendarsi al suo fianco diversi musicisti, e che di recente ha trovato in Jörg Allenbach il suo alleato ideale nel nuovo assetto a due. Dopo aver dato alle stampe l'EP "It's Tearing Me Apart" la band appronta anche questo doppio CD a titolo....
 
Recensione
23-10-2015 : IT'S A SYNTH
ITíS A SYNTH
Questo duo danese dal monicker esaustivo affonda le sue radici in una lunga amicizia: quella tra il cantante Casper Clemmensen e il tastierista e produttore Andreas Fog-Petersen, cominciata alla fine degli anni '90 alla Royal Danish School of Pharmacy. La musica è la passione che ha legato i due fin dall'inizio, ma abbiamo dovuto aspettare solo quest'anno per vedere il debutto di questa affiatata e appassionata collaborazione. I due compagni però vantano già un curriculum di tutto rispetto nella scena danese: i loro nomi riecheggiano infatti tra le line-up di act quali Leisure Alaska e 180 Virvar, ma è un bene che....
 
Recensione
06-10-2015 : THE NEW DIVISION
THE NEW DIVISION
La svedese Progress prosegue nella sua tradizione di stampare per il mercato europeo gli album del progetto dell'americano John Glenn Kunkel (che negli States li realizza attraverso la sua Division 87), come già avvenuto col debut "Shadows" del 2011 e col follow-up dello scorso anno "Together We Shine", lavori che avevano imposto l'act di Riverside all'attenzione del pubblico grazie alla sapiente miscela di new/dark-wave e synthpop propugnata. Dischi a cui mancava solo quel 'quid' in più che troviamo in questa terza fatica, nella quale Kunkel - coadiuvato in sede di produzione da F.J. DeSanto degli Hypefactor....
 
Recensione
10-09-2015 : DEKAD
DEKAD
Forse Jb Lacassagne, rimasto solo al commando dopo che per due album Dekad era stato un trio, aveva bisogno di almeno un disco 'di assestamento', ed è probabilmente per questo che, ormai più di quattro anni fa, "Monophonic" non lasciò un marchio indelebile fra le uscite dell'epoca. Ma il lungo lasso di tempo che separa il nuovo e quarto full-length dal suo predecessore è stato ben sfruttato dall'artista francese, che ha saputo non soltanto rifinire a dovere il proprio electropop, ma che è anche riuscito ad arricchirlo, allestendo una scaletta piacevolmente più variegata. Uno dei limiti del....
 
Recensione
10-09-2015 : DESASTROES
DESASTROES
Nato nel 2010, il solo-project del tedesco Jan C Hoffmann ha trovato nell'agguerrita Future Fame l'etichetta giusta con cui compiere il proprio cammino, e dopo il debutto su CD "In Ewigkeit" del 2013 (preceduto da una manciata di release in download tutte datate 2011) replica ora col secondo album. Abbandonate le tentazioni harsh-EBM/dark-electro delle prime uscite, Jan ha ulteriormente limato e rifinito un sound che già col precedente capitolo aveva spostato il proprio baricentro verso un electropop/goth più melodico ed accessibile, specie a livello vocale. Si prosegue quindi nel solco tracciato con "In....
 
Pagina precedente 
<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>