Logo DarkRoom Magazine
Darkroom List menu Room101 Room102 Room103 Room104 Room105 Room106 Room107 Room108 Room109 Reception
SYNTHPOP, FUTURE-POP, TRIP-HOP, CHILLOUT E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ACCESSIBILE E MELODICA
HARSH-ELECTRO, EBM, ELECTRO-INDUSTRIAL, IDM E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ABRASIVA E DISTORTA
DARKWAVE, GOTHIC, DEATHROCK, POST-PUNK E AFFINI
INDUSTRIAL, AMBIENT, POWER ELECTRONICS E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ NERE ED OPPRIMENTI
NEOFOLK, NEOCLASSICAL, MEDIEVAL, ETHEREAL E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DELICATE E TRADIZIONALI
TUTTO IL METAL PIÙ GOTICO ED ALTERNATIVO CHE PUÒ INTERESSARE ANCHE IL PUBBLICO 'DARK'
TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DIFFICILI DA CLASSIFICARE O MENO RICONDUCIBILI ALLA MUSICA OSCURA
LA STANZA CHE DEDICA LA DOVUTA ATTENZIONE ALLE REALTÀ NOSTRANE, AFFERMATE E/O EMERGENTI
LA STANZA CHE DEDICA SPAZIO ALLE BAND ANCORA SENZA CONTRATTO DISCOGRAFICO

Mailing-List:

Aggiornamenti su pubblicazioni e attività della rivista


 

Cerca nel sito



Room 102

 
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>  
Intervista
07-07-2024 : SEVERE ILLUSION
SEVERE ILLUSION
È una lunga storia, prossima a compiere il quarto di secolo l'anno venturo, quella che ha portato sin qui Fredrik Djurfeldt ed Ulf Lundblad, insieme dal 2000 come Severe Illusion e da lungo tempo divenuti una certezza assoluta per gli amanti dell'EBM più dura, ferale, oscura e profondamente venata di industrial come di dark-electro. Parallelamente, è una lunga storia anche quella che lega il sottoscritto all'act svedese, iniziata allorquando, nel 2003, mi giunse (assieme a parecchio altro materiale, da recensire per il primissimo numero della rubrica "Earth Inferno" che per alcuni anni curai sul mensile Rock....
 
Recensione
15-06-2024 : IBIZA SHOCK TROOPS
IBIZA SHOCK TROOPS
Il sottobosco noise/sperimentale pullula di artisti a dir poco iperproduttivi, e fra questi rientrano a pieno titolo sia Carl Kruger (un centinaio di uscite dal 2002 nei vari act che lo hanno coinvolto) che Roger H. Smith (quasi 180 pubblicazioni solo come Chefkirk, oltre a tutto il resto), insieme nel progetto IST, giunto a quota dodici release fra CDr, cassette e download dal 2007 ai giorni nostri. Una discografia più "facile" da sondare (specie rispetto a quella ipertrofica di Chefkirk) che negli anni ha sempre previsto una formula semplice, volta a coniugare i beat carichi di groove di Carl col noise generato dalle....
 
Recensione
03-05-2024 : FRACTAL
FRACTAL
A soli dieci mesi dal sorprendente "Antidote", lavoro spartiacque in una discografia già cospicua (ben nove uscite sulla lunga distanza in meno di tre anni), Tomasz Lukowicz torna col terzo lavoro in formato fisico, curato anche stavolta dalla Aliens Production in un'edizione digipack di soli 100 esemplari. "Overload" prosegue nel solco tracciato proprio con "Antidote", quando un sound sino ad allora allineato su stilemi IDM si era aperto a quell'EBM targata primi 90s e, in particolare, alla scuola dietro la cui cattedra sedevano maestri del calibro di Haujobb e Front Line Assembly. Anche stavolta l'act....
 
Recensione
22-04-2024 : NAKTYS
NAKTYS
Anticipato dal singolo digitale "Hermeneutyka", "Liturgia" è l'album di debutto di Naktys, giovane solo-project creato dal polacco Grzegorz Mirczak, subito capace di attirare col proprio eclettico sound le attenzioni di un marchio importante come la Zoharum, che stampa il disco nelle 300 copie dell'edizione digipack a sei pannelli. Sulla scorta di acide sferzate synth-punk ed electro-industrial, Grzegorz sfrutta l'asprezza e la spigolosità della propria lingua madre per costruire cantati dal taglio rap tutt'altro che ammiccanti, quasi a voler dimostrare che anche gli stilemi più moderni ed in voga,....
 
Recensione
06-04-2024 : TRIODE
TRIODE
L'IDM, intesa nelle sue accezioni più ricercate ed intelligenti, è, assieme all'equivalente in campo ambient, il tipo di musica ideale per i veri audiofili, anche se probabilmente in molto avrebbero da opinare. Non sfugge alla regola - ed anzi ne, incarna pienamente l'essenza - Triode, solo-project di quel Ryby che abbiamo imparato a conoscere sia come protagonista negli eccelsi Disharmony, sia come titolare dell'ottima Aliens Production, che come da copione rilascia anche questo secondo album dell'act slovacco, nuovamente in un essenziale digipack limitato a soli 50 esemplari. A poco più di un anno dall'apprezzato debut....
 
Recensione
23-03-2024 : FLAGORNE
FLAGORNE
La francese Cioran Records, fondata per riunire sotto un unico tetto quegli artisti accomunati dalla passione per la letteratura più pessimista, non è certo un'etichetta prolifica (14 pubblicazioni in sei anni di vita), ma quando immette qualcosa sul mercato, conviene prestarvi grande attenzione. Non fanno eccezione i francesi Flagorne, "strana coppia" formata dall'artista di black metal sperimentale Maquerelle (voce, synth, campionamenti) e dal produttore di industrial hardcore Afga06I (voci addizionali, computer, strumenti digitali), qui al debutto assoluto con "Les Couleurs D'Une Fièvre", rilasciato....
 
Recensione
23-03-2024 : ASSASSUN
ASSASSUN
A soli undici mesi dal solido follow-up "Chronic Quicksand Depression Morning", Alexander Leonard Donat torna col terzo album del suo progetto Assassun, anch'esso prolifico come gli altri (Vlimmer su tutti) in cui il talentuoso musicista tedesco è protagonista indiscusso. Appare sempre più incredibile come la rapidità realizzativa di Alexander non vada praticamente mai ad inficiare la qualità delle sue molte uscite, ed a confermare la regola arriva la nuova fatica firmata Assassun, che prosegue nel solco di quell'intrigante synthpunk già sfoggiato in precedenza, con tutta la creatività e....
 
Intervista
06-03-2024 : DISHARMONY
DISHARMONY
Fra i molti media-partner coi quali in questi ultimi 17 anni abbiamo avuto il piacere di collaborare attivamente, una menzione d'onore la merita sicuramente l'etichetta slovacca Aliens Production, che sin dal 2008 non ha mai mancato di inviarci le proprie eccellenti produzioni, creando con noi un sodalizio importante e speciale sotto ogni aspetto. Grazie a ciò, abbiamo potuto trattare non soltanto quei tanti act che ci hanno entusiasmati con le loro produzioni, sempre rigorosamente fra le pieghe dell'elettronica a tinte scure, tra IDM, dark-electro, industrial ed ambientronica, ma anche e soprattutto quei progetti facenti capo a Ryby,....
 
Recensione
10-02-2024 : SEVERE ILLUSION
SEVERE ILLUSION
Dopo una lunga attesa protrattasi per ben un decennio, finalmente il duo svedese torna sul mercato con un nuovo full-length, dando l'atteso seguito a quel "Deliberate Prefrontal Leucotomy" uscito ormai nel lontano novembre 2013. Due soli EP hanno intervallato l'attesa, e proprio dall'ultimo fra essi, "Voluntary Cognitive Dissonance" del 2020, ripartono con slancio Fedrik Djurfeldt ed Ulf Lundblad, forti non soltanto di un'esperienza ormai ultraventennale fianco a fianco, ma anche della miglior produzione di cui abbiano mai goduto sin qui. Sebbene i dettami della electro body music siano impressi nel DNA del duo, stavolta....
 
Recensione
10-02-2024 : HIV+ & FRIENDS
HIV+ & FRIENDS
La prima volta in casa Zoharum per il longevo progetto del veterano franco/spagnolo Pedro Peñas Robles si concretizza con questa doppia raccolta dall'emblematico titolo, nella quale vengono raggruppate le molte collaborazioni sviluppate in oltre vent'anni da HIV+. Racchiuso nei 400 esemplari dell'elegante doppio digifile (o ecopack, come si usa dire adesso) a sei pannelli, "Spanish Electronic Body Music" recupera e riunisce 29 tracce ripescate da svariate uscite, singoli, edizioni digitali e pubblicazioni speciali occasionali, per un totale che sfiora la ragguardevole quota di 160 minuti di musica. Fedele alla scuola....
 
 
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>