Logo DarkRoom Magazine
Darkroom List menu Room101 Room102 Room103 Room104 Room105 Room106 Room107 Room108 Room109 Reception
SYNTHPOP, FUTURE-POP, TRIP-HOP, CHILLOUT E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ACCESSIBILE E MELODICA
HARSH-ELECTRO, EBM, ELECTRO-INDUSTRIAL, IDM E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ABRASIVA E DISTORTA
DARKWAVE, GOTHIC, DEATHROCK, POST-PUNK E AFFINI
INDUSTRIAL, AMBIENT, POWER ELECTRONICS E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ NERE ED OPPRIMENTI
NEOFOLK, NEOCLASSICAL, MEDIEVAL, ETHEREAL E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DELICATE E TRADIZIONALI
TUTTO IL METAL PIÙ GOTICO ED ALTERNATIVO CHE PUÒ INTERESSARE ANCHE IL PUBBLICO 'DARK'
TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DIFFICILI DA CLASSIFICARE O MENO RICONDUCIBILI ALLA MUSICA OSCURA
LA STANZA CHE DEDICA LA DOVUTA ATTENZIONE ALLE REALTÀ NOSTRANE, AFFERMATE E/O EMERGENTI
LA STANZA CHE DEDICA SPAZIO ALLE BAND ANCORA SENZA CONTRATTO DISCOGRAFICO

Mailing-List:

Aggiornamenti su pubblicazioni e attività della rivista


 

Cerca nel sito



Room 102

 
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>  
Recensione
21-02-2021 : SEVEN TREES
SEVEN TREES
Quando nell'aprile del 2017 uscì l'EP "Trauma Toxicity", disco di rientro per il duo svedese arrivato dopo ben vent'anni dal primo e sino ad allora unico album "Embracing The Unknown", la strada sembrò spianata per un attesissimo secondo full-length a firma Seven Trees. Ci sono voluti invece quasi quattro anni per veder tornare in pista con la nuova fatica Johan Kronberg ed Henrik Karlsson, ma è valsa la pena attendere così a lungo, visti i mirabili risultati. "Dead/End" conferma infatti non soltanto il livello qualitativo riconosciuto all'act scandinavo, ma va oltre, tenendo fede alle....
 
Recensione
21-02-2021 : HUMAN VAULT
HUMAN VAULT
Con una trentina di pubblicazioni in oltre vent'anni di attività, principalmente attraverso la propria etichetta Exabyss Records, Human Vault è fra i progetti più longevi e produttivi dell'ungherese - da tempo residente negli States - George "Mortum" Turoczy, che per questa sua nuova uscita approda alla corte dell'ottima Aliens Production. Rilasciato nelle 100 copie dell'essenziale digipack, "Self - Rust" consta di ben 15 tracce per oltre 70 minuti di durata complessiva, laddove la versione digitale ne conta solo nove, mentre la succitata Exabyss aveva curato lo scorso maggio una prima stampa su nastro....
 
Recensione
21-02-2021 : ASDEAN
ASDEAN
Uscito lo scorso aprile, "Time.Space.Life" è il primo album del trio bielorusso Asdean, che esordì nel 2015 sotto il precedente monicker Asdeandare con l'EP digitale "In The Darkness Of Orbits", e che con l'uscita in esame approda al formato fisico del CD nella classica confezione digi-wallet di casa Advoxya. Affilate le proprie armi, i tre si ripresentano con una produzione decisamente migliorata e più ricca di melodia che rinvigorisce un suono ben giostrato con ampiezza di soluzioni fra harsh-EBM e dark-electro, mostrando subito i passi in avanti compiuti con una nuova versione di quella....
 
Recensione
05-02-2021 : FRONTIER GUARDS
FRONTIER GUARDS
Dopo cinque album di altissimo livello realizzati fra il 2008 ed il 2019, arriva per il progetto del ceco Martin Pavlík il momento del remix-album, che nello specifico vede rielaborare da svariati nomi di peso della scena musicale brani estratti da tutti i suddetti lavori, e quindi sia dalle prime uscite più inclini all'IDM, sia da quelle successive che hanno incarnato la svolta in chiave EBM/dark-electro. Racchiuso in un essenziale digipack e limitato a soli 150 esemplari, il dischetto include nella sua ora abbondante ben undici remix, una cover e tre inediti, fornendo un cospicuo quantitativo di materiale di alta....
 
Recensione
26-01-2021 : MORBID FANCY
MORBID FANCY
Tempo di recupero di tesori perduti per la Aliens Production, che va a ripescare dagli anni '90 il duo EBM slovacco Morbid Fancy non con una semplice operazione di ristampa (magari di entrambi gli album, "Shoe-Nail" ed "Increased Tension", editi in cassetta nel '93 e nel '94 dalla Crewzine), bensì dando alle stampe nelle 100 copie dell'essenziale digipack quel terzo lavoro mai pubblicato dall'act di Bratislava, che si sciolse subito dopo le registrazioni in esame. "Sepulchral Serenade" vede ora la luce nella veste interamente rimasterizzata da Anatoly TOKEE Grinberg, in una gradita operazione di restauro....
 
Recensione
10-11-2020 : ANGELSPIT
ANGELSPIT
Ad un anno di distanza dal precedente "Bang Operative", gli Angelspit di Karl Learmont - nati in Australia ma con base operativa in California - tornano con la nona fatica sulla lunga distanza di una discografia ormai decisamente nutrita. Molto attiva con mezzi di sostentamento/finanziamento come Patreon e Kickstarter, la compagine guidata dal mastermind Learmont - e completata anche stavolta da una nutrita lista di ospiti - prosegue nel suo ben noto discorso electro-cyber-punk che mescola sagacemente ritmiche scattanti, chitarre affilate e synth abrasivi in un contesto moderno nelle sue nevrosi urbane, che attingono dalla breakbeat....
 
Recensione
15-10-2020 : ENDZUSTAND
ENDZUSTAND
Nonostante i primissimi vagiti su una compilation EBM underground risalgano al 2009, solo ora Endzustand esce allo scoperto, ma per una ragione ben precisa: Ralf Röckendorf, titolare unico del progetto, era un soldato in missione in Afghanistan nel 2010, ed il 2 Aprile di quell'anno perse non soltanto tre suoi colleghi, ma anche la vista. Eventi destinati a cambiare radicalmente la vita di una persona, tant'è che Ralf ha avuto bisogno di tempo per riorganizzare la propria vita, nonché per trovare l'equipaggiamento che gli consentisse di poter continuare a dare sfogo alla sua passione per l'EBM più classica.....
 
Recensione
29-09-2020 : FRETT
FRETT
La prerogativa dei grandi musicisti e compositori è quella di saper prendere una materia data e plasmarla liberamente in base alla propria visione artistica, superando con agilità generi e vincoli per dar vita ad un suono personale e trasversale. Fra questi vi è sicuramente il polacco Maciek Frett, una delle due menti pensanti dietro al mirabile act Job Karma (di cui si attende con impazienza un nuovo album da ormai sei anni), nonché membro - assieme al suo storico sodale Aureliusz Pisarzewski - del notevolissimo progetto 7JK, che coinvolge anche l'apprezzato violinista inglese Matt Howden. Una carriera di assoluto....
 
Recensione
30-07-2020 : PORTION CONTROL
PORTION CONTROL
Gran bel colpo per la Progress Productions, che è riuscita a convincere il leggendario duo inglese (giunto al 40esimo anno di attività) a stampare anche su supporto fisico "Head Buried", release inizialmente pensata per il solo formato digitale, ed infine stampata dalla label svedese in 500 esemplari numerati a mano (cui si aggiungono anche le 50 copie in formato audiocassetta ad opera della greca Kinetik Records). Il colosso britannico condotto da Dean Piavanni e John Whybrew non ha certo bisogno di presentazioni, visto il suo pionieristico lavoro che ha contribuito a dare forma a generi quali EBM ed....
 
Recensione
30-07-2020 : MY LOVE KILLS
MY LOVE KILLS
Dopo l'antipasto costituito dall'EP "Silent Scream", arriva finalmente il momento del piatto forte per il duo franco/svedese, rappresentato dal doppio album "Imitatio Dei" e, nel caso specifico, anche dall'EP "The Third Circle", incluso nella versione limitata a sole 50 copie autografate e numerate a mano del secondo full-length del progetto. Una mole di materiale importante (27 brani in totale) attraverso la quale il duo consolida il proprio stile fra EBM ed un'elettronica piuttosto trasversale e di ampio respiro, già saggiato sul positivo debut album dello scorso anno "Glitch". Nonostante la....
 
 
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>