Logo DarkRoom Magazine
Darkroom List menu Room101 Room102 Room103 Room104 Room105 Room106 Room107 Room108 Room109 Reception
SYNTHPOP, FUTURE-POP, TRIP-HOP, CHILLOUT E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ACCESSIBILE E MELODICA
HARSH-ELECTRO, EBM, ELECTRO-INDUSTRIAL, IDM E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ABRASIVA E DISTORTA
DARKWAVE, GOTHIC, DEATHROCK, POST-PUNK E AFFINI
INDUSTRIAL, AMBIENT, POWER ELECTRONICS E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ NERE ED OPPRIMENTI
NEOFOLK, NEOCLASSICAL, MEDIEVAL, ETHEREAL E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DELICATE E TRADIZIONALI
TUTTO IL METAL PIÙ GOTICO ED ALTERNATIVO CHE PUÒ INTERESSARE ANCHE IL PUBBLICO 'DARK'
TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DIFFICILI DA CLASSIFICARE O MENO RICONDUCIBILI ALLA MUSICA OSCURA
LA STANZA CHE DEDICA LA DOVUTA ATTENZIONE ALLE REALTÀ NOSTRANE, AFFERMATE E/O EMERGENTI
LA STANZA CHE DEDICA SPAZIO ALLE BAND ANCORA SENZA CONTRATTO DISCOGRAFICO

Mailing-List:

Aggiornamenti su pubblicazioni e attività della rivista


 

Cerca nel sito



Room 106

Pagina precedente 
<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>  
Recensione
11-06-2010 : MUNDTOT
MUNDTOT
I tedeschi Mundtot, dopo due anni di indecisa militanza all'interno del circuito teutonico, giungono all'esordio discografico con un EP di sette brani dal titolo "Endzeit". La band di Monaco propone una sorta di industrial/gothic rock con cadenze new wave e in verità non aggiunge nulla all'ormai saccheggiato tipico sound tedesco di Rammstein, Die Krupps e Oomph! (soprattutto per quanto riguarda la timbrica vocale e la produzione), ma ne inserisce al suo interno un tassello di notevole spessore con un disco che denota l'innocenza e la purezza tipica degli esordi. Il cosiddetto 'tanz metal' è in questo frangente molto....
 
Recensione
05-06-2010 : NOTES FROM UNDERGROUND
NOTES FROM UNDERGROUND
La Danse Macabre, sempre molto attiva sul mercato internazionale, ci presenta "Crossing The Rubicon", debut album del quartetto spagnolo Notes From Underground. Come spesso accade, il lavoro in questione è divisibile in due parti ben distinte: da un lato le prime undici tracce, quelle 'originali', e dall'altro le seguenti nove che non sono altro che i remix delle precedenti, rivisitate per l'occasione da illustri personaggi della scena mondiale. La musica dei NFU è una perfetta sintesi di metal ed elettronica suonata a una velocità impressionante: alle volte riporta alla mente le sensazioni di quando si faceva....
 
Recensione
29-05-2010 : REMEMBER TWILIGHT
REMEMBER TWILIGHT
Vi fu un tempo, pressappoco fino alla fine degli anni ottanta, in cui la musica era settorializzata oltre ogni limite. Grosso modo ogni produzione rientrava nell'ambito pop, rock, metal, disco-music, jazz, blues ecc..., ma la fusione di questi generi era per la maggior parte fuori da ogni concezione delle case discografiche e degli stessi artisti. C'è sempre stato qualche 'coraggioso' che ha cercato di oltrepassare tali angusti confini, ma i suoi lavori venivano quasi sempre bruciati dalla critica e svenduti immancabilmente a poche lire dai negozi di dischi, nonché, nel peggiore dei casi, bistrattati malamente dai fans stessi,....
 
Recensione
20-05-2010 : GATES OF DAWN
GATES OF DAWN
L'esordio ufficiale della band tedesca Gates Of Dawn, nata nel 2005 e giunta alle stampe con "Parasite" per la prima volta nel 2008 come autoproduzione, viene ora ristampato dalla Sonorium, divenuta nel 2008 ramo della Danse Macabre. A noi tocca l'ascolto del disco autoprodotto (che, essendo sostanzialmente identico alla ristampa, è stato rispolverato per le copie promozionali), e in ogni caso pensiamo che rifare il vestito all'album sia stata un'ottima idea. Infatti la musica dei Gates Of Dawn è ricca di spunti interessanti, ma purtroppo penalizzata da una produzione non all'altezza: i vari strumenti non si....
 
LiveReport
20-05-2010 : KATATONIA
KATATONIA
La testimonianza del primo concerto dei Katatonia a Roma è scolpita da un vago ricordo sfocato a pixel un po' granulosi che giace addormentato in qualche server di Emule. Son passati quasi 15 anni, il tempo adatto perfino per far crescere una nuova generazione di ammiratori del loro personalissimo doom (così dicevano), ora decisamente più evoluto verso tributi melodici alla darkwave (Cure in primis) e all'alternative rock made in USA. La formula però con gli anni ha saputo conservare la qualità e l'appeal giusto, tanto da registrare con "Night Is The New Day" una discreta collezione di pareri molto....
 
Recensione
28-04-2010 : FACTORY OF DREAMS
FACTORY OF DREAMS
Ad appena poco più di un anno di distanza dal debutto "Poles" i Factory Of Dreams, progetto del musicista portoghese Hugo Flores, rilasciano il nuovo "A Strange Utopia". Come nel primo album, le liriche sono affidate alla talentuosa Jessica Lehto, curiosamente arruolata da Hugo Flores fin dall'altra parte dell'Europa tramite il canale web myspace e nota in Svezia come redattrice del sito ufficiale dei Nightwish; fattore, quest'ultimo, che possiamo assoldare come decisamente rilevante nell'economia del suono del duo. Infatti la musica dei Factory Of Dreams, pur spaziando maggiormente verso un prog metal con atmosfere....
 
Recensione
13-04-2010 : JULIEN-K
JULIEN-K
Il gusto inebriante del mainstream Ryan Shuck e Amir Derakh l'hanno assaporato nel momento in cui, membri della band Orgy, hanno avuto significativi riscontri tra botteghini sold-out durante il tour insieme ai Korn negli anni precedenti e posizioni decorose al top della Dance Music Chart e della Modern Rock Chart, soprattutto con la cover dei New Order "Blue Monday". Ma ai due giovani chitarristi mancava qualcosa, il senso di sfida che a volte si innalza al di sopra delle vette acquisite. Apprezzabile in chi, trovato il successo già ai primi scalini saliti nella carriera, opta per tornare sui propri passi e scalare la stessa....
 
Recensione
22-03-2010 : WICKED KING WICKER
WICKED KING WICKER
Una delle ultime diramazioni stilistiche a cui sta dando voce la label inglese Cold Spring è il doom di nuova generazione, quello cresciuto con ogni probabilità sull'esempio dei blasonati Sunn O))): a questa corrente appartiene anche il duo statunitense Wicked King Wicker, realtà attiva ormai da qualche anno. Le peculiarità della loro ultima fatica si mantengono aderenti ai precedenti titoli: in pratica siamo dinnanzi ad un brutale muro sonoro basato su ramificazioni rumoristiche estrapolate da macchinari elettronici e riverberi di chitarre, e queste ultime garantiscono quel minimo calore che divide i tre lunghi....
 
Recensione
15-03-2010 : GENITORTURERS
GENITORTURERS
"La rock band più sexy del mondo è tornata!" recita (con un po' di presunzione) il retro copertina del promo dell'ultimo full-lenght dei Genitorturers. Che la fama degli americani sia dovuta soprattutto a spettacoli al limite del legale con provocazioni legate a sesso, erotismo, cascate di bondage, giochini perversi e robe simili, lo sapevamo da ormai più di una decade; eravamo anche al corrente che i Genitorturers non abbiano mai avuto grosse pretese artistiche, ma porre l'immagine prima della musica e ammetterlo così sfacciatamente, nel migliore dei casi conduce a una dicotomica conclusione: da una....
 
Recensione
01-03-2010 : AD INFERNA
AD INFERNA
Un debutto oramai perso nelle nebbie dei ricordi (era il 2002 quando "L'Empire Des Sense" uscì per la piccola e da tempo defunta Last Episode), e dopo sette anni l'act francese torna in studio per riproporsi con una veste ristrutturata ed ambizioni ben riposte. Di certo non con l'opener: la cover di "Fade To Grey", tormentone pop-wave di Steve Strange, passato da troppe mani senza mai che quell'atmosfera eros-dance venisse più, anche solo in parte, ricreata. Perdonati per la cover, le undici tracce successive sono frutto di un buon crossover tra Electro Body Music, metal e synth-wave oscura. L'alone che....
 
Pagina precedente 
<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>