Logo DarkRoom Magazine
Darkroom List menu Room101 Room102 Room103 Room104 Room105 Room106 Room107 Room108 Room109 Reception
SYNTHPOP, FUTURE-POP, TRIP-HOP, CHILLOUT E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ACCESSIBILE E MELODICA
HARSH-ELECTRO, EBM, ELECTRO-INDUSTRIAL, IDM E TUTTA L'ELETTRONICA PIÙ ABRASIVA E DISTORTA
DARKWAVE, GOTHIC, DEATHROCK, POST-PUNK E AFFINI
INDUSTRIAL, AMBIENT, POWER ELECTRONICS E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ NERE ED OPPRIMENTI
NEOFOLK, NEOCLASSICAL, MEDIEVAL, ETHEREAL E TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DELICATE E TRADIZIONALI
TUTTO IL METAL PIÙ GOTICO ED ALTERNATIVO CHE PUÒ INTERESSARE ANCHE IL PUBBLICO 'DARK'
TUTTE LE SONORITÀ PIÙ DIFFICILI DA CLASSIFICARE O MENO RICONDUCIBILI ALLA MUSICA OSCURA
LA STANZA CHE DEDICA LA DOVUTA ATTENZIONE ALLE REALTÀ NOSTRANE, AFFERMATE E/O EMERGENTI
LA STANZA CHE DEDICA SPAZIO ALLE BAND ANCORA SENZA CONTRATTO DISCOGRAFICO

Mailing-List:

Aggiornamenti su pubblicazioni e attività della rivista


 

Cerca nel sito



Room 108

Pagina precedente 
<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>  
Recensione
21-02-2019 : GIANLUCA BECUZZI/MASSIMO OLLA
GIANLUCA BECUZZI/MASSIMO OLLA
Dopo aver già realizzato nel 2017 l'album collaborativo "RedruM", il veterano Gianluca Becuzzi (creatore degli storici Limbo e di altri act di assoluto rilievo, come l'ancora attivo Kinetix) e Massimo Olla (Noisedelik) tornano insieme per un'altra release curata dal tandem di etichette svizzere Luce Sia/Show Me Your Wounds, come la volta scorsa racchiusa in un essenziale jewel-case per un'edizione di 190 esemplari. Stavolta, però, l'operazione appare ancor più ambiziosa: non una serie di cover sparse (le "murder ballads" riprese nel primo lavoro a quattro mani), bensì la rilettura integrale....
 
Recensione
21-02-2019 : ANTIKATECHON
ANTIKATECHON
Uscito lo scorso giugno a due anni di distanza dal precedente "I Feel Nothing But Repulsion", "The Sanctum Of Saturation" è la sesta fatica sulla lunga distanza del progetto di Davide Del Col, se si include nel conteggio anche il lavoro realizzato nel 2013 assieme all'act Nimh dell'amico e collega Giuseppe Verticchio, quest'ultimo firmatario di artwork e mastering per l'opera in esame. Sempre sotto l'egida di quella Rage In Eden che ne segue le sorti sin dal secondo album (e che ultimamente aveva messo in pausa a tempo indeterminato le proprie attività, ma che fortunatamente sembra in procinto di ripartire),....
 
Recensione
21-02-2019 : RUNES ORDER
RUNES ORDER
L'intraprendente Luce Sia appronta questa nuova stampa in CD - realizzata in un essenziale digipack limitato a 190 esemplari - per "Murders", lavoro originariamente pubblicato nel 1995 in cassetta dalla nostrana Allegorical Tapes in tre edizioni differenti per colore (verde, rosa e bianca). Un titolo importante nella corposa discografia dello storico progetto creato nel lontano 1988 dal genovese Claudio Dondo, recuperato da quel primo periodo in cui l'act ligure (del quale era parte integrante anche Daniele Magarelli) aveva pubblicato molto materiale, principalmente proprio su nastro. Non soltanto una mera operazione di remastering,....
 
Recensione
21-02-2019 : PETROLIO / MADEMOISELLE BISTOURI
PETROLIO / MADEMOISELLE BISTOURI
Split su tape che vede coinvolti l'astro nascente del noise-industrial italiano Petrolio ed il veterano Claudio Frassine aka Mademoiselle Bistouri, rilasciato dalla svizzera Luce Sia in due differenti edizioni che vedono una versione a cassetta bianca con copertina a nome del primo ed un'altra di colore rosa a nome del secondo, entrambe limitate a 30 esemplari. Il lato dedicato al progetto di Enrico Cerrato contiene quattro tracce piuttosto polivalenti, che aprono con un pezzo gravemente cadenzato e ribollente impreziosito dalle vocals di Daniele Santagiuliana ("Unsane") per poi gettarci tra elucubrazioni ritmico-elettrostatiche....
 
Recensione
21-02-2019 : STEFANO DE PONTI
STEFANO DE PONTI
Uscita in digipak a tre pannelli limitata a 190 copie che riporta estratti ed "architetture del suono" a nome Stefano De Ponti dello spettacolo teatrale "Malagrazia", messo in scena dalla compagnia milanese Phoebe Zeitgeist per la regia di Giuseppe Isgrò. La pièce ha come protagonisti due fratelli rinchiusi assieme in uno spazio non ben definito sia fisicamente che temporalmente, dentro al quale assistiamo alle loro varie discussioni su ciò che potrebbe esserci in un ipotetico esterno, ma anche alla costante reinvenzione e ridefinizione di tutto ciò con cui vengono in contatto, in un flusso....
 
Recensione
31-01-2019 : L'AMARA
L’AMARA
Tra le derive neofolk e industrial delle aree grigio/brune del sottobosco musicale i progetti aperti e le collaborazioni attive sono una realtà di cui tenere conto, ma nel caso di L'Amara è lecito piuttosto parlare di vera e propria all-star band della scena italiana. Nel progetto, fortemente voluto da Adriano Vincenti (Macelleria Mobile Di Mezzanotte, Cronaca Nera, Senketsu No Night Club, Zoloft Evra etc...) e da Giovanni Leonardi (Siegfried, Senketsu No Night Club, Carnera, Divisione Sehnsucht etc...), confluiscono infatti le importanti partecipazioni di esponenti di act quali Foresta Di Ferro, Calle Della Morte, Nomotion,....
 
Recensione
31-01-2019 : AMON
AMON
Diciannove anni dopo la sua uscita datata novembre 1999, il terzo studio-album "The Legacy" del progetto principale di Andrea Marutti (attivo in diversi act, fra cui gli apprezzati Hall Of Mirrors assieme al sodale Giuseppe Verticchio/Nimh) viene ristampato in edizione doppia e rimasterizzata nel bel formato double sleeve apribile, sempre da quella Eibon che ne approntò la stampa originaria. In oltre vent'anni di attività, l'artista savonese si è ritagliato un proprio spazio nell'affollato panorama dark ambient, e fra tante pubblicazioni, "The Legacy" resta sicuramente tra quelle più....
 
Recensione
31-01-2019 : VARUNNA
VARUNNA
Con questa release, non a caso intitolata "Origini", la SPQR offre la possibilità di recuperare quelle che sono state le prime uscite ufficiali del progetto del sardo Alessio Betterelli, ossia il 7" "Fuoco!" del 2004 e lo split del 2005 con Foresta Di Ferro "Millenni", entrambi pubblicati all'epoca dalla Hau Ruck! di Albin Julius ed ormai di difficile reperibilità. Racchiuso in un pregevole ecopack a sei pannelli completo dei testi, il dischetto ci permette quindi di riscoprire i primordi del progetto, a partire dalle quattro tracce di "Fuoco!": dal concitato incedere di una....
 
Recensione
31-01-2019 : PSYCHO KINDER
PSYCHO KINDER
Dopo due precedenti prove decisamente valide dedite a riproporre i classici di Psycho Kinder in variegate versioni remixate, la creatura di Camilletti approda su lidi decisamente più intimi e scarni con questo "Diario Ermetico" che, come da titolo, si sviluppa attraverso brevi ed incisivi componimenti senza titolo composti dallo stesso leader - tranne per la traccia quattro a nome Luca Ormelli - con basi pianistiche à la Current 93 - le tracce due, quattro e sei - e minimal-ambient, opera invece di Federico De Caroli in arte Deca. Come sfogliando un libricino di poesie - evocativo in tal senso l'artwork del semplice....
 
Recensione
31-01-2019 : BLESSED CHILD OPERA
BLESSED CHILD OPERA
Nona release in 15 anni di attività per la creatura di Paolo Messere, uscita in un sontuoso digipak a sei pannelli con doppio CD, ovviamente per la sua Seahorse. Ad un solo anno di distanza dalle atmosfere wave di "A Wonderful Breath Of Life", l'oramai consolidatissimo progetto cantautoriale dell'artista partenopeo - trapiantato stabilmente in quel di Siracusa - torna con un'uscita alquanto ambiziosa, funzionante come un doppio album dalle atmosfere ed approcci nettamente separati anche in termini di resa generale e di composizione, registrato e suonato interamente in solitaria nel suo studio siciliano. Il primo CD,....
 
Pagina precedente 
<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>